Cripta e scavi archeologici

28 Luglio 2019 cripta, scavi archeologici

Gli Scavi

La Cattedrale di Bologna, dedicata a San Pietro, la cui originale posizione è stata al centro di una lunga querelle tra storici, non ha probabilmente mai mutato la propria collocazione. È probabile che già nel IV secolo, infatti, la primitiva cattedrale fosse inserita all’interno di un isolato romano. L’attuale chiesa è in posizione centralissima: essa sorge infatti su di un sito che ha visto continuità insediativa per diversi millenni, e che presenta una ricchezza impressionante dal punto di vista archeologico. A partire dagli ultimi decenni dell’Ottocento sono state condotte le prime campagne di scavo al di sotto di San Pietro, che hanno restituito reperti e strutture delle più svariate epoche. Una parte di quanto ritrovato è ancor oggi visibile nelle due aree archeologiche annesse alla cripta cinquecentesca.

Purtroppo, a causa della loro non facile agibilità e dei costi connessi alla necessità di mantenere in servizio personale addetto alle visite, gli scavi sono stati chiusi e dimenticati per diversi decenni, privando visitatori e cittadini della possibilità di toccare con mano la storia della nostra città. Impegno di Bologna Storica e Archeologica è quello di recuperare tali aree, in modo che possano essere continuativamente fruibili, in giorni e orari certi, nel corso dell’anno, oltre a garantire standard di sicurezza il più elevati possibile e a fornire spiegazioni storicamente fondate sul sito.

ATTENZIONE: SEGNALIAMO CHE L’ACCESSO AGLI SCAVI ARCHEOLOGICI SARA’ SOSPESO PER TUTTO IL TEMPO IN CUI SARA’ NECESSARIO OSSERVARE IL DISTANZIAMENTO SOCIALE. LA RIAPERTURA DEL SITO AVVERRA’ ESCUSIVAMENTE IN CONDIZIONI DI SICUREZZA E PREVIO ASSENSO DELLA CATTEDRALE METROPOLITANA DI BOLOGNA.

CI SCUSIAMO PER IL DISAGIO.

Articolo casuale

Orari visite

Orari visite

Apriamo al pubblico campanile, cripta e museo del tesoro della Cattedrale metropolitana di San Piet ...